COME RAGGIUNGERE LE ISOLE CICLADI

Collegamenti marittimi

Nel Lines
Blue Star Ferries
Hellenic Seaways
Agoudimos Lines
Aegean Speed Lines
Goutos Ferries
Ventouris Sea Lines
Alpha Ferries
SeaJets
GA Ferries
Lane Lines
Altri

Collegamenti aerei

Olympic Airlines
Aegean Airlines
Altre rotte Italia-Grecia

 


Una rete di trasporti marittimi e aerei tiene collegato l'arcipelago delle Cicladi al resto della Grecia e all'Europa, e durante la stagione estiva le soluzioni si moltiplicano per rispondere alla pacifica “invasione” dei turisti. Di seguito cercheremo di fornire qualche indicazione utile, soprattutto per i viaggiatori “fai da te”, per raggiungere nel miglior modo possibile la meta desiderata.

 

Collegamenti marittimi per le Cicladi.


Numerose sono le compagnie marittime che, salpando principalmente dai porti del Pireo e Rafina, toccano le varie isole dell'arcipelago delle Cicladi. Altri porti di partenza sono Salonicco, nel nord della Grecia, Lavrion, in Attica, infine Iraklion e altri porti a nord di Creta. Alcune rotte, dall'Attica, sono proprio dedicate alle isole Cicladi, altre si prolungano verso le isole del Dodecanneso, e a volte del Egeo del nordest, in altri casi, qualche isola delle Cicladi è toccata da percorsi che congiungono l'isola di Creta con il Pireo, piuttosto che con Salonicco.

Quella che segue è un'illustrazione il più dettagliata possibile delle percorrenze delle varie compagnie di navigazione, di conoscenza di chi scrive, che interessano le isole Cicladi. E' bene chiarire, prima di tutto per l'interesse del lettore, che, data la difficoltà a reperire le informazioni, le note che seguono possono contenere inesattezze ed omissioni, e comunque tempi e rotte dei traghetti possono subire modifiche anno dopo anno, ed anche durante una stessa stagione. Inoltre, il mercato è sempre in movimento, con vecchie compagnie che si rafforzano o che spariscono da un momento all'altro, nuove che si affacciano, altre che fanno una politica aggressiva, tentando di aumentare le proprie quote di mercato, anche acquisendo o alleandosi con compagnie concorrenti, altre che si fondono tra di loro, insomma tutta la vitalità che ci si può aspettare da un settore, quello della navigazione, che ovviamente in Grecia assume una rilevanza notevole.

Il materiale è stato realizzato a inizio 2007, tenendo conto di informazioni inerenti all'estate 2006 o a quella 2007, laddove fossero già disponibili. Chi scrive si augura, ma non può assolutamente garantire, di poter aggiornare e migliorare il “prodotto” anno dopo anno. Dunque, dopo aver dato una scorsa a quanto sotto, è opportuno consultare direttamente i siti delle compagnie o dei motori di ricerca e prenotazione dei viaggi per nave per avere ragguagli più completi, precisi e dettagliati. Dunque, questa guida può essere utile ad indirizzare il lettore in via prioritaria verso una determinata compagnia o tratta che risponde meglio alle proprie esigenze di viaggio, ponendosi l'audace obiettivo di far risparmiare tempo al navigatore “virtuale” per la migliore navigazione “sul campo” possibile.

Negli ultimi anni per i viaggiatori si è concretizzata, nei trasferimenti in traghetto verso le Cicladi, un'alternativa al tradizionale car ferry, anche per chi porta con se l'automobile o altro mezzo di locomozione. Infatti, se fino ad alcuni anni fa i veloci aliscafi potevano ospitare solo passeggeri, oggi i moderni natanti veloci che solcano l'Egeo possono quasi tutti trasportare veicoli, anche in quantità significativa, seppur di solito inferiore ai traghetti tradizionali. Anche i posti all'interno di queste imbarcazioni si presentano più comodi rispetto ai sempre affollati Ferryboat vecchio stile, se non altro perché si viaggia tutti in poltrona e i posti sono a numero chiuso. Con questi veloci catamarani il tempo di percorrenza di solito si dimezza, rispetto alle navi tradizionali, ma di conseguenza il prezzo per la traversata si alza in modo tangibile. Dunque tocca al “consumatore finale” scegliere il prodotto più confacente nel rapporto costi/benefici, ma immaginiamo che chi dovesse essere reduce da poco dalla traversata Italia-Grecia e magari fresco del trasferimento via auto da Patrasso o Igoumenitsa verso uno dei porti dell'Attica (Pireo, Rafina e Lavrio), tenda a preferire l'imbarco in una nave veloce, pur dovendo spendere qualche decina di euro in più. Così è possibile, ad esempio, raggiungere Paros in poco più di 2 ore e Santorini in circa 4.


Principali portali turistici specializzati nella prenotazione on line dei biglietti marittimi:

GTP (Greek Travel Pages): www.gtp.gr

FERRIES.GR: www.ferries.gr

DANAE: www.danae.gr

 

Compagnie di navigazione che insistono sull'arcipelago delle Cicladi.

La Nel lines (www.nel.gr), compagnia in espansione dell'isola di Lesvos, propone una serie di collegamenti veloci con partenza da Lavrio e dal Pireo. Le principali isole “cicladiche” toccate da questi percorsi sono Paros, Naxos, Syros, Tinos, Mykonos, Amorgos e Santorini. Con i traghetti tradizionali Panagia Hozoviotissa e Panagia Tinou, la Nel è in grado di collegarsi praticamente con tutte le isole dell'arcipelago, comprese le Mikres Kiklades. Nella flotta di navi veloci di questa compagnia va certamente citato l'Aeolos Kenteris, probabilmente la più grande nave di questa tipologia dell'intero mediterraneo, con una capienza di quasi 1750 passeggeri e quasi 450 veicoli, ed una velocità di punta di 40 nodi. I tempi di percorrenza delle navi veloci che servono le cicladi, tenuto conto degli scali sulle isole precedenti nell'itinerario, sono i seguenti:

Paros: 2 ore e 15 minuti da Lavrio, 2 ore e 20 minuti dal Pireo;

Naxos (via Paros): 3 ore da Lavrio, 3 ore e 5 minuti dal Pireo:

Amorgos (via Paros e Naxos): 4 ore e 45 minuti da Lavrio;

Santorini (via Paros e Naxos): 4 ore e 40 minuti dal Pireo;

Syros: 1 ora e 40 minuti da Lavrio;

Tinos (via Syros): 2 ore e 20 minuti da Lavrio;

Mykonos (via Syros e Tinos): 2 ore e 50 minuti da Lavrio.


Nel Lines - Aeolos Express

 

Un'altra compagnia che impegna diverse imbarcazioni con destinazione Isole Cicladi è la Blue Star (www.bluestarferries.gr), le cui navi partono per lo più dal porto del Pireo, mentre una sola tratta coinvolge il porto di Rafina, collegando le isole più settentrionali delle Cicladi. La Blue Star è una delle maggiori compagnie navali elleniche, erede della storica Strinzis (che tuttavia mantiene ancora il proprio marchio in un paio di tratte interne dello Ionio), proponendo collegamenti anche per le isole ioniche, con partenza da Patrasso e Killini. Le navi più moderne sono impiegate nella tratta Grecia-Italia. Di buona portata sono anche quelle impiegate per le isole Cicladi. Si tratta in genere di car ferry di tipo tradizionale, che toccano le isole di Syros, Paros, Naxos, Amorgos, Ios, Santorini, Andros, Tinos e Mykonos. I tempi di percorrenza sono i seguenti:

Andros: 1 ora e 55 minuti da Rafina;

Tinos: 4 ore e 40 minuti dal Pireo (via Syros) e 3 ore e 40 minuti da Rafina (via Andros);

Mykonos: 5 ore e 25 minuti dal Pireo (via Syros e Tinos) e 4 ore e 25 minuti da Rafina (via Andros e Tinos);

Syros: in media 3 ore e 40 minuti dal Pireo;

Paros: 4 ore e 10 minuti dal Pireo (diretto), oppure 5 ore dal Pireo (via Syros);

Naxos: 5 ore e 10 minuti dal Pireo (diretto), oppure 6 ore dal Pireo (via Syros e Paros);

Amorgos: 6 ore (diretto) dal Pireo;

Santorini: 8 ore (diretto) dal Pireo;

Ios: 7 ore e 45 minuti dal Pireo (via Syros, Paros e Naxos).


Blue Star Ferries - Blue Star 2

 

La compagnia Hellenic Seaways (www.hellenicseaways.gr) è specializzata per le tratte che interessano le isole Cicladi, con una flotta di alcuni car ferry tradizionali e di molte comode navi veloci tipo catamarano, un'evoluzione dei vecchi flying dolphins, ma capaci di trasportare automezzi. La Hellenic Seaways nasce nel 2006, partecipata al 33% dalla Minoan Lines, unendo in una sola denominazione le divisioni Hellas Flying Dolphins (ex Minoan Flying Dolphins), Hellas Ferries e Saroniko Ferries. I delfini erano in particolare conosciuti a quasi tutti i viaggiatori in aliscafo diretti alle Cicladi e alle isole del golfo Saroniko, zone nelle quali avevano in pratica il monopolio della navigazione veloce. Le rotte della H.S. toccano tutte le isole principali di ogni zona dell'arcipelago, e una di queste collega il porto di Heraklion (Creta) con Mykonos, passando da Santorini, Ios e Paros. In questo modo, i tempi di percorrenza sono variegati e così sintetizzati:

Tinos: 2 ore e 10 o 2 ore e 15 da Rafina, oppure dal Pireo 3 ore e 15 o 3 ore e 40 (via Syros), 4 ore (via Syros e Mykonos);

Mykonos: 2 ore e 45 o 2 ore e 50 da Rafina (via Tinos), oppure dal Pireo 3 ore e 30 (via Syros), 4 ore o 4 ore e 15 (via Syros e Tinos), 5 ore e 15 (via Paros e Naxos), infine 4 ore e 40 da Heraklion (via Santorini, Ios e Paros); con la nave tradizionale il tempo di percorrenza dal Pireo è di 5 ore e 55 minuti (via Syros);

Syros: da 2 ore e 30 a 3 ore dal Pireo con nave veloce, oppure 4 ore e 40 con nave tradizionale;

Serifos: 2 ore e 25 minuti dal Pireo con nave veloce;

Sifnos: 3 ore dal Pireo (via Serifos) con nave veloce;

Milos: 4 ore dal Pireo (via Serifos e Sifnos) con nave veloce;

Paros: da Rafina 3 ore e 35 (via Tinos e Mykonos) oppure 4 ore e 30 (via Tinos, Mykonos e Naxos), dal Pireo 2 ore e 35 minuti con nave veloce, oppure 5 ore e 40 con nave tradizionale, infine 3 ore e 55 minuti con nave veloce da Heraklion (via Santorini e Ios);

Naxos: da Rafina 3 ore e 55 minuti (via Tinos e Mykonos), dal Pireo 4 ore e 10 (via Paros) con nave veloce oppure 6 ore e 55 con nave tradizionale;

Amorgos: 9 ore e 25 minuti dal Pireo con nave tradizionale (via Paros, Naxos e Koufonissi);

Ios: 8 ore e 35 minuti di navigazione tradizionale dal Pireo (via Paros e Naxos), oppure 3 ore e 10 in nave veloce, senza scali, infine 2 ore e 45 da Heraklion (via Santorini) in nave veloce;

Santorini: 9 ore e 40 in nave tradizionale dal Pireo (via Paros, Naxos e Ios), oppure 4 ore e 10 in nave veloce (via Ios) e sole 2 ore e 5 minuti da Heraklion.


Hellenic Seaways - Highspeed 3

 

La Agoudimos Lines (www.agoudimos-lines.com) si è presentata negli ultimi anni come concorrente delle maggiori compagnie che solcano l'adriatico nella tratta Italia-Grecia, ma propone anche alcune linee di navigazione interna, ed in particolare, con il car ferry Penelope A, la tratta Rafina-Andros-Tinos-Mykonos, con almeno un viaggio giornaliero. I tempi di percorrenza sono i seguenti:

Andros: 1 ora e 55 minuti;

Tinos: 3 ore e 45 minuti;

Mykonos: 4 ore e 35 minuti.


La Aegean Speed Lines (
www.aegeanspeedlines.gr) serve le Cicladi Occidentali (escluse Kea e Kythnos) e Folegandros con navi veloci, tipo catamarani. La partenza è dal porto del Pireo e si toccano tutte le isole da Serifos (2 ore e 30 minuti) in poi (Sifnos 2 e 45 diretto o 3 e 10 via Serifos, Milos 3 e 50 o 4 e 15, a seconda degli scali, Folegandros 3 e 45 o 4 ore e 15 minuti).

 

Per le isole occidentali più vicine all'Attica (Kea e Kythnos) sono previsti collegamenti frequenti dal porto di Lavrio, curati per lo più dalla Goutos Lines con il car ferry Myrina Express. Un'oretta per raggiungere Kea, altrettanto per proseguire per Kythnos.

 

Un'altra piccola compagnia, la Ventouris Sea Lines (www.ventourissealines.gr), copre quotidianamente tutte le isole delle Cicladi occidentali (tranne Kea), con il car ferry Agios Georgios. Dal Pireo, occorrono circa 3 ore per raggiungere Kythnos, 4 e mezza per Serifos, 5 e 25 per Sifnos, 6 e 25 per Kimolos e 7 e 30 per Milos.

 

Anche la Alpha Ferries (www.alphaferries.gr), con la sua nave “Aqua Jewel”, percorre l'Egeo in direzione Cicladi, con una rotta che interessa Rafina, Andros, Tinos, Mikonos, Naxos e Paros. I tempi di percorrenza sono i seguenti:

Andros: 2 ore;

Tinos: 3 ore e 25 minuti oppure 3 ore e 45 minuti se fa scalo a Andros;

Mykonos: (via Tinos) 5 ore e 25 minuti, 6 ore e 20 o più con il doppio scalo;

Naxos (da metà luglio a fine agosto): 6 ore e 15 (via Andros, Tinos, Mykonos);

Paros (da metà luglio a fine agosto): 7 ore e 30 (Via Andros, Tinos, Mykonos e Naxos), oppure 6 ore e 15 (via Andros, Tinos e Mykonos).

 

La Sea Jets (www.seajets.gr) propone due tratte di collegamento veloce: il catamarano “Super Jet” collega il Pireo con Milos, Folegandros, Syros, Santorini, Koufonissi e Amorgos, mentre il catamarano “Sea Jet 2” collega Rafina con Tinos, Mykonos e Paros.


Sea Jets - SeaJet 2

 

La GA Ferries (www.gaferries.gr) è una compagnia che possiede numerose navi traghetto di tipo tradizionale, che solcano l'Egeo in lungo e in largo, da nord a sud e da est a ovest. Numerose isole delle Cicladi sono coinvolte in rotte che congiungono Heraklion (Creta) e Pireo, oppure il principale porto dell'Attica (e della Grecia) con le isole del dodecanneso. E' un lavoro difficile determinare frequenza e durata dei collegamenti per le isole coinvolte, da o verso il Pireo o Creta, ma si tenga conto che le isole di Santorini, Ios, Naxos, Paros, Mykonos, Syros, Serifos, Sifnos, Milos e Kimolos sono toccate dalle rotte della GA Ferries, ed uno di questi traghetti può sempre capitare al momento opportuno per facilitare i nostri trasferimenti.

 

La L.A.N.E. Lines (www.lane.gr) è una compagnia di Creta che collega i porti sulla costa nordorientale dell'isola minoica a numerosissime destinazioni che si affacciano sul Mar Egeo (una sorta di alterego della GA). Anche qua è difficoltoso citare rotte, frequenza e tempi, ma in particolare Santorini e Milos sono le isole maggiormente interessate da scali di questa compagnia cretese.

 

La Minoan Lines (www.minoan.gr), conosciuta come una delle maggiori compagnie greche, fra i leader nei collegamenti fra l'Italia e la Grecia, e fra il Pireo e Creta, famosa per la rinnovata flotta di lussuose navi traghetto di tipo tradizionale e alta capienza, ma anche veloci, conservava fino a qualche tempo fa una tratta che collegava il porto cretese di Heraklion a Salonicco. Una rotta interessante perché faceva sempre scalo a Skiatos ed in qualche isola delle Cicladi, coinvolgendo a turno i porti di Tinos, Syros, Mykonos, Paros e Santorini. Tuttavia al momento la società Minoan Lines ha deciso di interrompere questo servizio.

 

La Saos Ferries (www.saos.gr) è una compagnia che opera prevalentemente nell'Egeo nordorientale, con collegamenti con i porti della Grecia continentale che si affacciano sull'Egeo, ma sta adottando una politica di penetrazione sia nel mercato delle isole del dodecanneso, sia in quello delle Cicladi, dunque è possibile imbarcarsi, durante la stagione estiva, in un traghetto di questa compagnia anche per i turisti che si dirigono verso le isole Cicladi.

 

Fra le compagnie minori che effettuano collegamenti fra le varie isole Cicladi vanno citate la Skopelitis line di Amorgos, che con il suo traghetto Skopelitis collega Naxos alle piccole Cicladi e Amorgos, e la Golden Ferries, con il suo traghetto Santorini I, che si occuperebbe di alcuni collegamenti interni fra le isole. Usiamo il condizionale perché in realtà non abbiamo trovato molti riscontri di questa presenza citata in tabelle riportate in autorevoli siti internet. Ricordiamo questa compagnia dell'Attica che per un certo periodo curava, con la mitica nave “Maria Pa”, le tratte fra l'isola di Kythira e Githio (oltre che al Pireo e Creta), per poi scomparire improvvisamente, sostituita qualche tempo dopo dalla Myrtidiotissa, della compagnia Anen.

 

Sulla base di queste considerazioni, si possono suddividere le isole Cicladi in tre categorie sulla base del numero di collegamenti con l'Attica, con le altre isole o anche altre zone della Grecia. Una classificazione del tutto discrezionale da parte di chi scrive.

AAA = presenza di almeno 10/15 collegamenti giornalieri (sia in andata che in ritorno) con i tre porti dell'Attica (Pireo, Rafina e Lavrio), permettendo ai viaggiatori un'ampia scelta in termini di orari, di dislocazione del porto di partenza (o di arrivo), di tipologia del mezzo utilizzato (tradizionale o veloce) e quindi tempo di percorrenza; presenza di un numero significativo di collegamenti da e per altre isole dell'arcipelago, nonché altre zone della Grecia.

AA = presenza di un numero di 5/10 collegamenti giornalieri (sia in andata che in ritorno) con almeno due dei tre porti dell'Attica, permettendo ai viaggiatori una discreta scelta sugli orari, dislocazione del porto di partenza (o arrivo), tipologia del mezzo utilizzato, nonché possibilità di collegarsi con altre isole dell'arcipelago e altre zone della Grecia.

A = presenza di collegamenti giornalieri o settimanali (non oltre il numero di 4/5 giornalieri) con almeno un porto dell'Attica (di solito il Pireo, oppure quello più vicino), oltre a collegamenti anche sporadici con altre isole dell'arcipelago e altre zone della Grecia.

 

AAA: Paros.

AA+: Naxos e Mykonos.

AA: Tinos, Syros, Ios e Santorini.

A+: Milos, Kythnos e Sifnos.

A: Andros, Kea, Serifos e Amorgos.

A-: Piccole Cicladi, Folegandros e Sikinos.

A--: Anafi.

 

Collegamenti aerei per le Cicladi.

Le isole dotate di aeroporto sono le seguenti, in ordine alfabetico:

Milos

Mykonos

Naxos

Paros

Syros

Santorini

 

Durante il periodo estivo sono numerosi i tour operator e le compagnie specializzate nell'organizzazione di voli charter a proporre, in particolare su Mykonos e Santorini, voli speciali. Questo avviene anche da diversi aeroporti italiani, e molto traffico, per ovvie ragioni, proviene dagli aeroporti del nord dell'Europa. Molto spesso vengono proposti veri e propri pacchetti vacanza abbinati al viaggio aereo, ma è anche ovviamente possibile accedere a questi voli anche da parte dei “turisti fai da te”. Si consiglia in tal senso di visitare i siti internet dei tour operator che propongono viaggi per la Grecia.

In questa sezione si intende fornire informazioni sulle compagnie aeree che organizzano collegamenti regolari fra Italia e Grecia. Anche per quanto riguarda i voli e le compagnie aeree le informazioni che si mettono a disposizione del lettore, raccolte per lo più con ricerca su internet, vanno valutate tenendo conto che il mercato è in continua evoluzione, e quello che si scrive oggi può non essere più valido per domani.

 

Compagnie aeree della Grecia.

 

Le due principali compagnie aeree greche, l'Olympic Airlines (www.olympicairlines.gr) e la Aegean Airlines (www.aegeanair.gr) assicurano collegamenti con queste isole dagli aeroporti della Grecia, e in particolare da quello di Atene, per tutto l'anno. La Olympic è la storica compagnia nazionale di bandiera, e assicura collegamenti frequenti e continuativi con tutte le zone della Grecia e con tutti i principali aeroporti europei e mondiali, dunque è in grado di servire tutti i sei aeroporti delle Cicladi. La Aegean, compagnia privata sorta a fine anni '80, è in forte espansione, cercando di affermarsi come alternativa alla compagnia di bandiera, e sta realizzando accordi con alcune compagnie low cost per ampliare la gamma dell'offerta, dopo essersi fusa nel 2001 con la Cronus Airlines ed avere siglato un accordo di cooperazione con Lufthansa nel 2005. Ad oggi, comunque, delle Cicladi solo Mykonos e Santorini sono collegati ad Atene con collegamenti frequenti e continuativi. In Italia, la Aegean Airlines ha collegamenti con Roma e Milano.

Consultando i siti internet di entrambe le compagnie è possibile conoscere itinerari e orari, nonché prenotare i voli. Da una veloce ricerca effettuata ad inizio 2007 risulterebbe che il biglietto di volo di linea di sola andata da Atene per un'isola delle Cicladi, per quanto riguarda la Olympic, può variare dai circa 45 euro (Milos) ai circa 90/100 (Syros, Santorini, Mykonos), costi che dipendono molto dall'entità delle tasse aeroportuali, differenti fra i vari scali presenti nelle Cicladi. Non vi sono evidenti differenze in termini di costo nei diversi periodi dell'anno. Per quanto riguarda la Aegean, è più difficile determinare il costo, perché determinati voli sono in offerta, e per Mykonos e Santorini si può spendere anche meno di 60 euro, tasse aeroportuali comprese, mentre altri voli sono evidentemente a prezzo pieno, ed i costi superano i 100 euro.

 

Altre compagnie aeree per collegamenti regolari Italia – Grecia.

 

Air One (www.flyairone.it): questa importante compagnia privata italiana organizza voli per Atene, Creta e Rodi da Albenga (solo Atene), Bari (solo Atene), Bologna, Catania, Crotone (solo Atene), Genova, Lamezia T., Milano Linate, Napoli (solo Atene), Palermo, Roma Fiumicino, Torino, Trapani (solo Atene), Trieste, Venezia. Tuttavia, non tutte le città citate dispongono di regolari voli diretti, ed in molti casi occorre cambiare aereo in un'altra città italiana, per proseguire verso la Grecia.

Alitalia (www.alitalia.it): la compagnia di bandiera italiana effettua collegamenti regolari con voli diretti, in particolare da Milano e Roma Fiumicino, per Atene e Salonicco. Ovviamente, da qualsiasi altro aeroporto italiano è altresì possibile collegarsi con la Grecia viaggiando con Alitalia, cambiando aereo a Milano o Roma.

Alpi Eagles (www.alpieagles.com): questa compagnia veneta organizza voli con destinazioni Grecia (Atene), Spagna, Romania, Russia, Albania, Francia e Rep. Ceca. Pur operando in diversi aeroporti italiani, l'unico scalo collegato con Atene è quello di Venezia.

Cyprus Airways (www.cyprusairways.com): la compagnia cipriota lavora in Italia negli aeroporti di Roma e Milano, garantendo voli con la Grecia, che però prevedono uno scalo con cambio di aereo a Larnaca. In Grecia la Cyprus Airways opera con gli aeroporti di Atene, Salonicco, Heraklion, Rodi e Corfù.

EasyJet (www.easyjet.com): questa compagnia specializzata in voli low coast propone, fra i numerosi itinerari che coinvolgono tutta l'Europa, un volo diretto regolare fra Milano Malpensa e Atene.

Eurofly (www.eurofly.it): la compagnia italiana specializzata in voli per turismo a lunga distanza, in estate organizza anche collegamenti con la vicina Grecia, in particolare Creta e Mykonos da Roma Fiumicino e Milano Malpensa.

Neos Air (www.neosair.it): compagnia italiana che collega alcuni aeroporti italiani (Milano, Roma, Verona e Bologna) con la Grecia, in particolare Mykonos e Santorini.

On Air (www.flyonair.it): compagnia che organizza collegamenti da e per l'aeroporto di Pescara con varie zone dell'Europa. Da metà maggio a fine settembre è previsto un regolare collegamento con Heraklion (Creta).