Cicladi Settentrionali  

ANDROS

 

un'isola da bere

Andros

  Residenti (2001): 10009

La seconda isola dell'arcipelago per dimensioni (superficie inferiore solo a Naxos) è situata in una posizione geografica favorevole. La più settentrionale delle Cicladi è infatti a solo un paio d'ore di navigazione dal porto di Rafina. Un'isola fertile, ricca di produzioni agricole e sicuramente più verdeggiante della media di un arcipelago contraddistinto da paesaggi spesso aridi e brulli. La sua peculiarità è la grande ricchezza di sorgenti. Quando le “sorelle Cicladi” si trovano spesso a fare i conti con la penuria di quello che è l'elemento fondamentale per la vita di ogni essere vivente, Andros si trova a disporre di numerose fonti di acqua di ottima qualità, in parte imbottigliata alla sorgente. Una meta che può essere considerata intermedia in un viaggio che può comprendere la visita di altre isole circostanti, come le vicine Tinos e Mykonos, offre tuttavia molte motivazioni per un gradevole soggiorno e per convincere molti visitatori a soffermarsi più a lungo del previsto. Non mancano infatti le spiagge (le più concentrate fra il porto di Gavrio e a sud della vicina località turistica di Batsi, ma anche nei pressi della capitale Hora) e gli elementi caratteristici delle Cicladi, come le colombaie, i mulini (qua ad acqua), la particolare architettura, oltre a luoghi di interesse turistico. Il tutto suggellato da un gradevole ambiente, anche qua quasi immacolato come in gran parte della Grecia, contraddistinto dalle montagne così generose nell'offrire il dono dell'acqua, la più alta delle quali, il monte Petalo, supera di poco i 900 metri di altitudine.

 
Superficie (Kmq): 374
Cima più alta (mt.): 991 (Profitis Ilias)
Aeroporto (si/no): NO
Distanza dai porti: Rafina 37 NM, Salonicco 200 NM
Capoluogo: Andros/Hora
Sito internet ufficiale: www.andros.gr
Altri siti internet: www.androsnetcenter.gr